Helsinki agosto 1975

LA LEGGE:

CONFERENZA SULLA SICUREZZA E LA COOPERAZIONE IN EUROPA CONFERENZA SULLA SICUREZZA E LA COOPERAZIONE IN EUROPA (HELSINKI, 1 AGOSTO 1975).

VIII. Eguaglianza dei diritti ed autodeterminazione dei popoli.

28. Gli Stati partecipanti rispettano l’eguaglianza dei diritti dei popoli e il loro diritto
all’autodeterminazione, operando in ogni momento in conformità ai fini e ai principi dello Statuto
delle Nazioni Unite e alle norme pertinenti del diritto internazionale, comprese quelle relative
all’integrità territoriale degli Stati.

29. In virtù del principio dell’eguaglianza dei diritti e dell’autodeterminazione dei popoli, tutti
ipopoli hanno sempre il diritto, in piena libertà di stabilire quando e come desiderano il loro regime
politico interno ed esterno, senza ingerenza esterna e di perseguire come desiderano il loro sviluppo
politico, economico, culturale e sociale.

30. Gli Stati partecipanti riaffermano l’importanza universale del rispetto e dell’esercizio effettivo
da parte dei popoli dei diritti eguali e all’ autodeterminazione per lo sviluppo di relazioni
amichevoli tra loro come tra tutti gli Stati: essi ricordano anche l’importanza dell’eliminazione di
qualsiasi forma di violazione di questo principio.

Questi diritti appartengono a ogni Popolo e come tale il Popolo Veneto ne è naturale detentore.
Nessun soggetto politico appartenente o facente parte delle istituzioni italiane, Regione, Province,
Comuni, partiti o movimenti può rivendicare tali diritti in nome e per conto del Popolo Veneto,
(vedi sentenza n.365/2007 della Corte Costituzionale), altrimenti facendo incorrerebbe nella
violazione dell’art.5 della Costituzione attentando all’integrità dello stato italiano.

E’ quindi esclusivamente il Popolo Veneto con le sue istituzioni che ha il potere di rivendicare
i diritti che gli appartengono mettendo sotto scacco della delegittimazione internazionale lo
stato italiano.

Ma anche le leggi italiane riconoscono tale diritto:

LEGGE 340/71 Art.2:
“L’Autogoverno del Popolo Veneto si attua in forme rispondenti alle caratteristiche e tradizioni
della sua storia”.
(una legge dello stato italiano riconosce il Popolo Veneto e il suo diritto di autodeterminarsi).

ARTICOLO 10 della Costituzione italiana:
“L’ordinamento giuridico italiano si conforma alle norme del diritto internazionale generalmente
riconosciute”.
(l’italia riconosce le norme internazionali vincolanti per il suo diritto).